a cura di Chiara Ponte

 

Luoghi di San Gerardo Maiella

A Muro Lucano la presenza di San Gerardo, patrono della Basilicata e Santo venerato in tutto il mondo, è viva e tangibile tramite: la casa in cui nacque nel 1726; la sartoria; una reliquia; le chiese legate a miracoli e a episodi della sua vita e in cui lo vediamo rappresentato in affreschi, tele, bassorilievi e stuatue; 3 monumenti; circa 20 murales sparsi per le vie cittadine.

Belvedere di San Nicola

Di recente inaugurato, è una sorta di monumento archeologico, tutto cio’ che rimane di un quartiere che il terremoto del 1980 ha distrutto per sempre. Si presenta come una sorta di labirinto con scalinate, terrazze panoramiche, stanze a cielo aperto, grotte, pavimenti, vasche.. un viaggio nella vita quotidiana del paese prima del tragico evento.

Chiesa di Sant'Andrea Apostolo (Concattedrale)

La chiesa, inglobata nel complesso monastico dei Frati Minori, risale al 1420 ma è stata ricostruita dopo il disastroso terremoto del 1694, infatti al suo interno possiamo ammirare altari in marmo, stucchi, soffitto in legno a cassettoni, vetrate. Degni di nota il trono con baldacchino in legno finemente intarsiato, la reliquia del Santo Patrono di Muro Lucano e alcune statue lignee.

Piazza Umberto I, Palazzo della Società Operaia e Palazzo dell'Universitas

Fino al XIX secolo era la piazza principale di Muro, dove si svolgeva la vita sociale e politico-amministativa della comunità; fu lo scenario dei moti repubblicani del 1799. Tuttora visibili: la chiesa di San Marco, il palazzo seicentesco sede dell’universitas con il carcere per i reati civili, lo storico palazzo della Società Operaia di Mutuo Soccorso, con affreschi allegorici in stile Liberty.

Castello

Di origine medievale, è caratterizzato da un’ orginale struttura architettonica, risultato di continue aggiunte e modifiche nel corso dei secoli ad opera di terremoti, di famiglie che lo hanno abitato e di dominazioni che si sono succedute (Longobardi, Normanni, Angioini, Aragonesi, conti Orsini ...). E’ celebre per la triste vicenda della regina Giovanna I d’Angio’ che nel maniero è stata assasinata nel 1382.

Piazza Don Minzoni e Monumento ai caduti

E’ la piazza principale del paese, il centro della vita sociale, chiamata comunamente “piazza dei Monaci” per la presenza dell’ex convento dei Frati Minori con annesso chiostro. In piazza sorge la Chiesa di Sant’Andrea e il monumento in bronzo ai caduti in guerra che rappresenta una donna, la Patria, che sorregge un soldato morente.

Ripe e sentiero dei mulini

Le Ripe sono rocce calcaree e il paesaggio che ne deriva si caratterizza per la presenza di gole profonde, altezze da capogiro e vegetazione. In questo singolare paesaggio naturalistico è percorribile un sentiero medievale, lungo il quale sono visibili i ruderi di mulini a ruota orizzontale, una fontana, la “grotta delle streghe” e un antico ponte romanico, sormontato a oltre 100 m di altezza da un moderno ponte ad arco parabolico. Un sentiero in cui storia e abilità tecnica si fondono con la natura creando uno spettacolo unico e irripetibile.

Chiesa della Madonna delle Grazie di Capodigiano

La chiesa è stata costruita nel 1200 in stile romanico dal celebre architetto e costruttore Mastro Sarolo da Muro. Presenta oggetti di epoca romana (leoni in pietra e ara funeraria), frammenti di affreschi medievali, una statua della Madonna del ‘400, un portale istoriato in bronzo.

Borgo Pianello

Primo nucleo insediativo del paese sviluppatosi per scopi difensivi intorno all’anno 1000. Si affaccia, a strapiombo, sulle Ripe. E’ caratterizzato da casette pittoresche, da stradine e scalinate che si incrociano, da una piazzetta microscopica.

Museo Archeologico Nazionale di Muro Lucano

Allestito nei locali dell’ex seminario, si estende su tre piani di esposizione. Si tratta di reperti rinvenuti nel territorio della Basilicata nord-occidentale, collocabili tra il VII-VI sec A.C., fino ai primi secoli dopo Cristo. Si possono ammirare corredi e monumenti funerari, ceramiche da mensa, oggetti votivi dei santuari, oggetti rinvenuti nelle villae romane, mosaici e tanto altro ancora.

Chiesa della Madonna del Soccorso

La chiesetta seicentesca è caratterizzata da marmi policromi e originali pitture a tempera di soggetto religioso, naturalistico, architettonico che adornano la volta della navata centrale, il catino absidale e la cantoria lignea. Accanto all’incantevole luogo di culto, un’edicola votiva nella quale è esposto un pregiato Crocifisso del XIII secolo opera di un allievo della scuola di Cimabue.

Complesso monumentale

Il complesso si estende accanto al castello. La cattedrale è stata realizzata nel 1009 ma completamente restrutturata tra il XVIII e il XIX secolo; presentava numerose opere di pregio artistico. Di fronte la chiesa in pietra detta Cimiterio, luogo destinato alla sepoltura dei morti. Il palazzo vescovile, residenza dei vescovi della diocesi di Muro dal 1050 fino al 1986 e il seminario diocesano (1565), uno dei più antichi di Italia.
Luoghi di San Gerardo Maiella
Belvedere di San Nicola
Chiesa di Sant'Andrea Apostolo (Concattedrale)
Piazza Umberto I, Palazzo della Società Operaia e Palazzo dell'Universitas
Castello
Piazza Don Minzoni e Monumento ai caduti
Ripe e sentiero dei mulini
 Chiesa della Madonna delle Grazie di Capodigiano
Borgo Pianello
Museo Archeologico Nazionale di Muro Lucano
Chiesa della Madonna del Soccorso
Complesso monumentale
 

... e a pochi chilometri da Muro Lucano

a cura di Antonio Oliveto

Osservatorio Astronomico di Toppo di Castelgrande
Archeoparco del Basileus

Osservatorio Astronomico di Toppo di Castelgrande

A 18 Km di distanza da Muro Lucano si trova l'osservatorio astronomico di Castelgrande uno dei più significativi siti d'Italia per l'osservazione del cielo.

Archeoparco del Basileus

L'Archeoparco del Basileus è una "porta d'ingresso" nella storia e nel mito attraverso l'archeologia lucana, un viaggio che si svolge per mezzo di postazioni scenografiche, in un percorso emozionale e trasversale nel tempo, creato con l'obbiettivo di sorprendere, divertire e far apprendere attraverso oggetti, situazioni, giochi.
 
 

Tre Tappe, Tre Ruote: Visita Guidata per le vie di Muro Lucano

tour guidato

Info & Prenotazioni:
CLICCA QUI

  • Autofficina Marcone Antonio
  • paintball
  • Stazione di Servizio Megoil
  • Tecno Pozzi srl
  • Intimale
  • Ecological System